domenica , Novembre 29 2020
galaxy a50 aggiornamento maggio

Samsung Galaxy A50: aggiornamento alle patch di Maggio

Il supporto post vendita e soprattutto gli aggiornamenti software sono parte dell’operato che ha portato la coreana al vertice nel mercato Android. Samsung, infatti, ha rilasciato per Galaxy A50 un altro aggiornamento, con il quale porta un paio di migliorie al sistema.

Il piccolo smartphone Samsung, lanciato nel mercato da poco, aveva già ricevuto un aggiornamento con il quale veniva incrementata la velocità del sensore di impronte. Ma in questo aggiornamento, del peso di circa 160MB, ci sono sia le patch di sicurezza datate 1 Maggio che miglioramenti alla fotocamera.

galaxy a50 update aggiornamento A505FNXXU1ASE3

Il terminale, come sappiamo, è uno smartphone di fascia media, ma la dotazione dei sensori ottici comunque è molto buona. Le tre fotocamera posteriori sono abbastanza complete, con un sensore da 25MP e altri due sensori da 8MP grandangolare uno, e 5MP per la profondità di campo. La batteria, da 4.000mAh supporta persino la ricarica rapida.

Proprio per la fotocamera principale, questo update farà piacere ai possessori dello smartphone. Dulcis in fundo, Galaxy A50 con questo aggiornamento riceve migliorie al WiFi, sistemando la qualità e la stabilità della connessione. L’aggiornamento, comunque, è disponibile per i terminali non venduti dagli operatori.

Il rilascio è iniziato in Olanda, ma non è da escludere la disponibilità imminente per l’Italia. Se non lo avete ancora ricevuto, potete controllare forzatamente dalle impostazioni, altrimenti non dovrete far altro che attendere ancora poco.

Infine, lo smartphone sta ricevendo molti aggiornamenti in questo periodo con una frequenza elevata. Questa situazione, al momento serve per migliorare il terminale che, comunque, va molto bene di già. Successivamente, la cadenza di rilascio degli aggiornamenti dovrebbe diminuire, con una frequenza di uno ogni tre mesi.

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …