lunedì , Novembre 23 2020
galaxy a70s

Samsung Galaxy A70S con fotocamera a 64MP

Il rivale del sensore Sony IMX586 sta per arrivare, ma come sappiamo già non lo farà a bordo di Galaxy Note 10. Cioè, a dire il vero non si parla nemmeno di un top di gamma quando si pensa al primo smartphone con sensore ISOCELL Bright GW1. Samsung Galaxy A70S sarà il primo smartphone della lineup di fascia “media” con sensore ottico da 64MP.

ISOCELL Bright GW1, come sappiamo, usa la tecnologia Tetracell che combina 4 pixel in un unico cluster. In questo modo, le foto scattate con condizione di luce scarsa risultano più dettagliate. Ma perché Samsung Galaxy A70S, un terminale di fascia media, potrebbe essere il primo con sensore da 64MP? Perché nei piani di Samsung, appunto, c’è di voler testare le nuove tecnologie su terminali di fascia media.

Samsung Galaxy A70S con fotocamera a 64MP

A dirlo questa volta non è Ice Universe, ma è un report di ET News, testata giornalistica coreana. Pare che, comunque, la scelta di far debuttare una nuova tecnologia sia in coerenza con i pani di Samsung. Al posto di lanciare, come in questo caso un nuovo sensore su uno smartphone di fascia alta, meglio provare su uno di gamma leggermente inferiore.


Questo, ma possiamo dedurlo facilmente, permetterebbe a Samsung di contenere i costi ed essere più competitiva su quella fascia di mercato. Non perché non lo sia, ma è anche vero che nella fascia media essere sempre più gli smartphone con sensori con prestazioni decisamente interessanti. Per non parlare del numero.

Bene, quindi, se stessimo cercando uno smartphone non troppo costoso (anche se Galaxy A70 al lancio costava 750€, quindi proprio economico non è stato) potremmo trovarci con un “camera-phone” a prezzi più o meno vantaggiosi.

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …