domenica , Luglio 25 2021

Samsung Galaxy S11, primo render secondo Ice Universe

Stando alle voci emerse finora ed alle sue stesse speculazioni, il leaker ha pensato di impegnarsi un attimo per disegnare una bozza del prossimo top di gamma coreano. Secondo Ice Universe, infatti, Samsung Galaxy S11 potrebbe avere il design raffigurato nel render di sua realizzazione.

Ovviamente, così come lo precisa lo stesso leaker, lo ribadiamo anche noi. È un classico mockup, ovvero un render basato su quel che si sa finora sel terminale. Pare, comunque, che manchi qualcosa, ovvero il tasto di stand-by. Per l’accensione, quindi, secondo il leaker Samsung potrebbe calcare le orme di Galaxy Note 10, ovvero con il tasto di accensione e spegnimento condiviso con Bixby.

In un altro tweet, comunque, conferma per certo che la fotocamera frontale di Samsung Galaxy S11, così come mostrato nel render, sarà nel notch a foro nel display. Come pensiamo sempre in questi casi, sarà questione di gusti ma proprio quel buco nel display non riusciamo a farcelo scendere.

Samsung Galaxy S11, con lo stesso notch di Note 10 ma più piccolo

Pace fatta con il foro, infine, sembra che sarà sì più piccolo rispetto a Galaxy Note 10. Samsung Galaxy S11, anche se nel render non è evidente, comunque non sarà il terminale con il foro più piccolo. Questo prima, pare, spetterà a Vivo S5, con un diametro di appena 3mm circa.

Prendiamo tutto, come sempre, con la dovuta cautela e muniamoci di una sanissima dose di scetticismo. Può essere vero, come può darsi che Samsung cambi rotta. Ancora ci sono diverse settimane, se non alcuni mesi, prima di poter vedere Galaxy S11. Il lancio, conoscendo un minimo quelle che sono le tempistiche della serie, non dovrebbe avvenire prima del prossimo anno, verso il mese di Febbraio circa. Pazienza, tanto sappiamo che fra non molto torneremo a parlare di nuovo di Galaxy S11.

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …