mercoledì , Luglio 28 2021
Logo Samsung galaxy

Samsung Galaxy A90, trapelano in rete molte specifiche tecniche

Internet non è un posto sicuro in cui custodire i propri segreti, lo sa bene Samsung a proposito di Galaxy A90. Un utente Weibo (che possiamo considerare come il Reddit cinese) ha pubblicato, infatti, una serie di caratteristiche tecniche del nuovo smartphone coreano.

Si dovrebbe trattare di un terminale di fascia medio alta, con a bordo un processore Qualcomm Snapdragon 7150 ad 8 core (due operanti a 2,2 Ghz, gli altri 6 a 1,7), un display FHD+ con risoluzione 2400×1080 e ben tre fotocamere poste nel retro.

Per quanto riguarda le fotocamere nel retro, oltre ad un sensore principale da 48MP ed apertura focale f/2.4, trovano posto un sensore ausiliario da 8MP ed un altro sensore ToF (Time of Flight). Parleremo dei sensori ToF e dell’uso che se ne può fare negli smartphone in un articolo dedicato. Inoltre, lo stesso utente ha confermato che la fotocamera principale dovrebbe essere di tipo pop-up rotante. Ciò significherebbe che la fotocamera scorrerà dall’interno dello smartphone permettendoci di scattare sia selfie che usarla tradizionalmente facendolo ruotare verso la parte posteriore del terminale.

Niente altoparlanti su Galaxy A90?

La novità che fa la sua prima comparsa nell’ecosistema Samsung Galaxy sarà la tecnologia screen sound. Su Galaxy A90, infatti, non ci saranno altoparlanti, ma sarà lo schermo a riprodurre il suono vibrando. Questa caratteristica era stata già vista su LG G8 ThinQ ed è la prima volta che appare su un prodotto Samsung.

A pochi giorni dalla sua presentazione si sa già molto su Galaxy A90 che dovrebbe essere comunque presentato all’evento Samsung Galaxy A che dovrebbe svolgersi il prossimo 10 aprile.

Ancora non si hanno informazioni su prezzo o data di uscita, ma non mancheremo di comunicarvele non appena ne verremo a conoscenza. Ricordiamo, infine, che queste informazioni non sono in alcun modo supportate ufficialmente e quindi di prendere sempre tutto con molta cautela.

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

Samsung Galaxy Home

Samsung Galaxy Home potrebbe arrivare presto

Sono passati almeno nove mesi da quando Samsung aveva svelato al mondo Galaxy Home. Quello …