lunedì , Luglio 26 2021
mi mix 3 5G

Xiaomi 5G, almeno 10 nuovi smartphone il prossimo anno

La connessione ad Internet ormai è indispensabile, non ne possiamo fare proprio a meno per diversi motivi e necessità. Comunicazione, svago, informazione o studio sono trai motivi principali che ci legano ormai ad accedere alla “Rete”. Ma i contenuti diventano sempre più impegnativi, soprattutto come dimensioni. Xiaomi, per tanto, per voce del suo presidente, fondatore ed amministratore delegato Lei Jun ha annunciato che arriveranno con supporto alle reti 5G ben 10 smartphone.

Promesse, del resto, non difficili da mantenere considerando che il produttore cinese ha apprezzato moltissimo i SoC Qualcomm. Quindi, più che di una notizia possiamo parlare di una sorta di conferma. Se ricordate bene, infatti, proprio alcune settimane fa Qualcomm aveva svelato che la cinese sarebbe stata una delle aziende partner per i prossimi SoC con 5G integrato. Se da un lato, quindi, Qualcomm aveva ufficializzato la sua nuova linea di System on Chip con connettività di quinta generazione, Lui Jun alza la posta.

Xiaomi, pertanto, abbraccerà la nuova connessione in 5G con un 2020 all’insegna di almeno 10 nuovi smartphone. Ma Lei Jun non finisce qui, perché nella sua dichiarazione alla World Internet Conference ha affermato anche che saranno coperti più fasce di prezzo. Uno smartphone top di gamma, a partire dal 2020, dovrebbe per forza di cose avere connettività di quinta generazione. Questo è ovvio, ma se Xiaomi riuscisse a portare il 5G anche a nuovi smartphone di fascia media o anche inferiore, che ben venga.


Brava Xiaomi, stare al passo con i produttori leader del momento non è facile. Ma le idee sembrano chiare e le intenzioni ci sono tutte, per questo la cinese sta conquistando sempre più utenti.

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …