venerdì , Maggio 7 2021
xiaomi mi 9t pro presentazione ufficiale

Xiaomi Mi 9T Pro avvistato su Geekbench prima del lancio

Un rito ormai, quello di trovare i risultati dei benchmark più popolari dei terminali in dirittura di lancio sul mercato. Xiaomi Mi 9T Pro, infatti, è stato avvistato su Geekbench. Sappiamo ormai per certo che, in Europa, Redmi K20 Pro non arriverà se non in questa versione marchiata dalla casa madre. Peccato, ma alla fine poco importa, le specifiche tecniche sono le stesse.

Prima della presentazione del 12 Giugno, vogliamo ricordarvi le specifiche tecniche di Xiaomi Mi 9T Pro, almeno del modello avvistato su Geekbench.

  • Processore Qualcomm Snapdragon 855
  • Display AMOLED da 6,39 pollici con risoluzione Full HD+ (2340×1080 pixel) con DC Dimming integrato
  • Memoria RAM 8GB
  • Memoria interna da 128 o 256GB
  • Fotocamera anteriore pop-up da 20MP e apertura focale f/2.0
  • Fotocamera posteriore tripla composta da: sensore principale Sony IMX586 da 48MP con apertura focale f/1.75, sensore grandangolare da 13MP e f/2.4 e sensore telephoto da 8MP con f/2.4
  • Batteria da 4.000mAh e supporto alla ricarica rapida fino a 27W


La presentazione del terminale, come detto prima, avverrà il 12 Giugno, cioè mercoledì prossimo. Purtroppo non sono chiare né l’orario né la location della presentazione ufficiale. Così come non è nemmeno chiaro il prezzo di lancio, che comunque dovrebbe essere superiore ai 449€, che è il prezzo di Xiaomi Mi 9. Ma al momento, sfortunatamente, non ci sono informazioni ufficiali.

Sicuramente ne sapremo di più nei prossimi giorni, voi non mancate di seguirci per rimanere aggiornati su Xiaomi Mi 9T Pro. Sicuramente il best buy in assoluto per quest’estate 2019.

Ormai, comunque, sappiamo che Xiaomi Raphael era sempre stato Mi 9T Pro, fin dal primo avvistamento su Geekbench. O almeno, in Europa lo avremo con questo nome. Che poi, l’utenza si ritrovi uno Xiaomi Mi 9T Pro installando la versione globale della MIUI su Redmi K20 Pro è storia vecchia ormai.

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …