giovedì , Novembre 26 2020

Xiaomi Mi 9T Pro in offerta a 399€

Ottima fotocamera, processore Snapdragon 855 e fotocamera anteriore pop-up che evita qualsiasi tipo di notch. Iniziando con queste tre caratteristiche, poteva un terminale essere più interessante? Assolutamente sì perché Redmi K20 Pro, pardon volevamo dire Xiaomi Mi 9T Pro ha un prezzo di lancio interessante, ma se è in offerta a 50€ in meno la golosità tocca picchi da record.

Il prezzo di listino, comunque è già di suo interessante. Parliamo di un terminale che può di fatto, oltre che sulla carta, competere con OnePlus 7 Pro (quindi non la versione “normale”) o con altri top di gamma in giro al momento. Se parliamo di prezzo, poi, l’offerta diventa quanto mai golosa già a partire da quello di listino di 449,90€. Dal 16 al 22 Settembre per tutti gli ordini effettuati nell’arco delle due ore che vanno dalle 13 alle 15, Xiaomi Mi 9T Pro nella sola colorazione Flame Red sarà in offerta a 399,90€ sullo store ufficiale Mi.com.

Oltre a Xiaomi Mi 9T Pro ci sono Mi 9 e Mi 9SE in offerta, ma sicuramente la variante europea di Redmi K20 Pro rappresenta l’apice della golosità. Include tutte le funzioni e le specifiche che vorremmo su un top di gamma ad un prezzo fra i più convenienti e fa molto bene a meno del notch con la sua fotocamera frontale.

Xiaomi Mi 9T Pro, Carbon Black a 398€ su Amazon


Stavate aspettando un’offerta del genere? Avete perso l’offerta di lancio di Xiaomi Mi 9T Pro e pensavate di non poter avere un’altra occasione sullo store online? Eccola qui, invece, pronta per tutti coloro che hanno aspettato un momento ideale per l’acquisto. Che tentazione. Il prezzo migliore per uno dei terminali migliori del 2019. Volete risparmiare fino all’ultimo centesimo? Allora qui trovate il link ad Amazon dove il terminale è prezzato, senza offerte, a 397€ e nel colore Carbon Black.

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …