venerdì , Maggio 7 2021
xiaomi mi oppo vivo logo file transfer unification

Xiaomi, OPPO e Vivo insieme per trasferimento file

Oltre che una notizia, una lezione per tutti i produttori, a mio modesto avviso. Quando vedi brand, emergenti o ben affermati come Xiaomi, OPPO e Vivo unirsi per lanciare un protocollo di trasferimento file unificato fra i tre brand, sei davvero contento. Perché da consumatore, pensi che la vita ti viene semplificata e non sei costretto a scegliere un brand piuttosto che un altro.

Partiamo dalle basi, per diversi anni c’è stato il punzecchiamento fra chi usa Android e chi invece iOS, a proposito dello scambio di file. Solo tramite e-mail o cloud o ancora tramite PC, ma in nessun modo potevi scambiare facilmente un file tra i due OS in modo diretto. La faccenda non è dissimile tra chi usa un terminale Samsung, piuttosto che LG per esempio. Le personalizzazioni tra i vari OEM del robottino verde hanno imposto quasi spesso all’utente vie alternative per il trasferimento di file.

In questo caso specifico, le tre aziende cinesi si sono unite ed avranno sicuramente lanciato la mutua gelosia alle ortiche. Hanno fatto benissimo, togliendo quel limite all’utente che vuole inviare una foto, un video o un documento e non deve pensare a quanto possa essere difficile. Inviare un file, così, da un terminali Xiaomi ad uno OPPO (ad esempio) sarà facilissimo.


Oltre a questo, a quanto pare, c’è una voce che parla del fatto che il nuovo protocollo sia di tipo Open Source. Non è da escludere, quindi, che se la mossa delle tre cinesi possa riscuotere successo, altri OEM non si uniscano alla “rivoluzione”. Vedremo nel corso del tempo, ancora per conclusioni del genere ci vorrà un po’.

E’ comunque vero che Xiaomi, OPPO e Vivo insieme per il trasferimento dei file hanno creato una piccola, ma significativa breccia nel sistema. Cosa ne pensate? Quanto vorreste che altre aziende facessero una mossa simile? Fatecelo sapere usando il box dei commenti qui sotto. Bravissime Xiaomi, OPPO e Vivo, splendida mossa verso una semplificazione che piacerà moltissimo all’utente.

Fonte

Anche Realme si unisce… il quartetto cinese verso la nuova via dell’unificazione

Altamente contagiosa la mossa del trio, che ora incuriosisce e porta all’unificazione nel trasferimento dei file anche Realme. Ottimo, sale a ben quattro il numero di produttori che pensano l’utente non deve preoccuparsi del trasferimento dei file fra brand diversi.

Se la pensate come me, quando vi dicono “mi mandi la foto appena scattata su WhatsApp” non fate altro che pensare alla perdita di qualità che il fumetto verde costringe, comprimendo l’immagine. In pochissime ore, da tre sono passati a ben quattro produttori. Vuoi che per fine settimana la voce non arrivi fino a Cupertino? Scherzi a parte, ben fatto Realme!

Fonte

Informazioni su Nazareno Pisani

Appassionato di tecnologia, informatica ed anche videogiochi. Durante gli studi universitari mi sono imbattuto in OpenSUSE, la mia prima distribuzione GNU/Linux. Usata per parecchi anni, mi sono trasferito su Ubuntu, Debian e alla fine Linux Mint. Ma da quando ho saputo che Google avrebbe rilasciato il suo OS per smartphone basato sul kernel Linux, è stato amore a prima vista!

Potrebbe interessarti

poco logo

POCO F2 Pro teardown analitico da JRE

Quando si parla di un terminale economico, si pensa spesso ad uno smartphone che ci …